Il perdono

Tutti gli attimi vissuti, tutto ciò che abbiamo fatto circondati
da quello in cui abbiamo lasciato una traccia,
un evento,una parola,uno sguardo forte,di pensieri.

Riflessioni, sul tempo che scorre,
sentimenti che ogni giorno ci circondano,
lacrime,solitudine

Proiettati in un mondo  protagonista

e perdiamo di vista chi è sempre presente
in ogni momento difficile,

trascurando chi ci vuole bene.

Un giorno, quando la nostra vita si spegnerà,

e sul volto apparirà un sorriso sereno

proviamo sentimenti di gioia,e d'angoscia,

vorremmo ritornare indietro nel tempo,

Peccato… è tardi,frustrati,impotenti pentiti,.

I pensieri si concludono con una speranza,

assaporare  il  perdono.

 …………voglio dedicare  a una persona speciale questa mia poesia scritta il 21 luglio 1988….
..UN piccolo inutile messaggio………………
…sapessi come è stato difficile oggi.. dovevo farlo,consapevole di perdere anche quel poco che avevo………
..ma non posso competere con categorie ritenute superiori..   
Sono grandi e potenti, anhe un granello di sabbia regalato da loro è un TESORO 
Io Sono solo il solito  …….. fi       il piccolo granello….

Il perdonoultima modifica: 2005-02-04T00:48:56+01:00da granello2
Reposta per primo quest’articolo

18 pensieri su “Il perdono

  1. Ciao dolce granello….mi dispiace non essere venuta piu spesso a visitare il tuo blog….mi sono persa una splendida meraviglia….n on ho scusanti. Spero che mi perdonerai. il commento che mi hai lasciato mi ha fatto riflettere,e sono d’accordo con te. un bacino affettoso!!! Spero che anche tu passerai ancora a trovarmi…..

  2. CAro Granello,
    la’abitudine è dura a morire… c’è qualcuno che continua a scrivere che io preferisco commentare da anonimo … se mi è accaduto non era davvero voluto ma si continua a mettere in dubbio la mia buona fede… poi qualcun’altro mi riempie lo spazio dei commenti con pezzi dei miei post… a cosa mira?… mi devo di nuovo arrabbiare? tu che dici? comunue mi piace sapere che ci sono persone come te… nonostante le brutture del mondo…buona giornata DIDO

Lascia un commento