SAN VALENTINO, la festa degli innamorati

Il 14 febbraio in tutto il mondo  "è la festa degli innamorati
L'amore infatti è il sentimento che ci unisce la nostra felicità e quella della persona amata.
l'amore va' comunicato, bastas—- un bacio —
 un sorriso in un momento di difficoltà o tristezza,
 una carezza in un momento di tensione,
una stretta di mano per esprimere stima e fiducia,
L'importante che venga dal cuore. 
chissà quante persone sperano in un simile gesto,
renderebbe felice la persona amata,
esprimeranno i sentimenti che abbiamo nel cuore.
Quando l'amore vi chiama, seguitelo
Anche se ha vie sassose e ripide.
E quando vi parla, credete in lui
 la sua voce e il sogno che si sta realizzando.
L'amore non coglie nulla,
Perché l'amore è sufficiente all'amore.
E se vi trova degni, è lui che vi conduce.
L'amore non desidera altro che consumarsi! …
buon San Valentino a tutti con un fiore…

(dedicato a una persona speciale)
Fi il piccolo granello

SAN VALENTINO, la festa degli innamoratiultima modifica: 2005-02-13T23:27:53+01:00da granello2
Reposta per primo quest’articolo

10 pensieri su “SAN VALENTINO, la festa degli innamorati

  1. Ciao Granello, grazie di avermi messo nei link, anch’io lo farò con te, mi sono già fatta una lista di link ma non sono capace ad inserirli.
    Volevo dirti che ho parlato così degli uomini perchè il mio mi ha tradita, oltraggiata, offesa, delusa, non ha deciso e chissà mai se deciderà anche se l’ho mandato via da casa. Certo le responsabilità sono di tutti e due e la mia grossa colpa è stata quella di aver fatto molto in funzione di lui, di avergli permesso tutto e di più pur di averlo vicino e questo gli uomini dopo un pò non lo sopportano più. Ora però non so se lo rivorrei indietro nel caso tornasse.
    Ciao, buona giornata

  2. ciao granello…si,v edo con piacere che hai percepito dai miei post quella che è la mia “legge” primaria di vita…godere delle piccole cose..è proprio così! ..vedi,x quanto sia abbastanza giovane,posso purtroppo affermare di non avere avuto una vita facile fin’ora,ne particolarmente felice o fortunata:molte volte la sorte ha giocato contro di me,e l’unica arma che mi sono ritrovata sempre dietro è il mio buon umore e questo sorriso che la sofferenza ha forgiato sulla mia faccia.. la vita regala poco,mio caro..e non è certo il caso di fare gli schizzinosi:bas ta voltarsi un po indietro x capire che il nostro niente x qualcun’altro potrebbe essere la speranza di una vita.. x qualcuno io “volo basso”,ma io mi limito a godere le piccole cose puntando alle grandi,sudando x ottenere sempre un po di piu,ma senza disprezzare le tappe intermedie! ..è una questione di oki..di come si guarda la vita..e di quanto amiamo noi stessi!..e nel caso del mio ultimo post..di quanto “bastiamo”a noi stessi! ciao e grazie x i passaggi al mio blog.. un abbraccio!

  3. Ciao granello,
    so di non essere la sola a vivere una situazione triste, ci mancherebbe altro…non sono così presuntuosa da paensare di essere l’unica…anzi al contrario credo che siamo in tanti nella stessa situazione, basta leggere le pagine dei blog per rendersi conto di quanti siamo…
    Sono io che non ho la capacità di venirne fuori, anche perchè mio marito mi ha tenuto sulla corda per quasi 5 anni prima che IO mi decidessi a chiedere la separazione…
    5 anni di mortificazioni, illusioni e delusioni…e sono 2 anni che non vive più con me
    E quando gli ho detto che volevo la separazione sai che mi ha risposto?
    “va bene, ma non capisco perchè”
    Che altro dire granello…
    Un abbraccio

Lascia un commento