PENSIERO di TE

Mi piacerebbe Attraversare i corridoi segreti che dai tuoi occhi
conducono al cuore per scoprire in quale punto io sono.
Tu sei sempre in viaggio nei miei sentimenti
Mi accompagni nella notte della mia solitudine .
 Che dolce emozione guardare  i tuoi occhi e vedertli sorridere
Vorrei avere ancora un piccolo sorsodi quella giornata,aspettando un filo di voce che annodi il mio cuore
e mi faccia volare nel vento di primavera quando sfiora l'erba,
sulle spiagge  e sul mare. nel volo di un gabbiano in un cielo sereno

PENSIERO di TEultima modifica: 2005-04-28T08:09:55+02:00da granello2
Reposta per primo quest’articolo

18 pensieri su “PENSIERO di TE

  1. Grazie del passaggio…. Sono stata bene, come tutti i fine settimana in cui posso stare nella mia casetta in montagna, tra valli e colline, tra fiori e profumi, tra passeggiate e relax… Sto per partire, adesso, ci sentiamo lunedi. Ciao e buon week end anche a te….E al tuo bellissimo mare…A giugno verrò in vacanza una settimana a Marina di Cutro. E’ vicina a te?
    Ciao, Patty
    P.S. Un bacio piccantissimo.. ..

  2. Lo guardai bene, prima di lasciarlo entrare, come si guarda uno sconosciuto, poi dissi solo: «oh, oh, sei tu?» ma bastò quest’espressi one di sorpresa diffidente e un po’ ironica, per aumentare il turbamento di lui.
    Tu che avresti fatto granello?

  3. Le non godute

    Desiderate più delle devote
    che lasceremmo già senza rimpianti,
    amiche alcune delle nostre amanti,
    altre note per nome ed altre ignote
    passano, ai nostri giorni, con il viso
    seminascosto dal cappello enorme,
    svegliando il desiderio che dorme
    col baleno degli occhi e del sorriso.

  4. Belle promesse inutili d’un bene
    lusingatore della nostra brama,
    quando una sola donna che non s’ama
    c’incatena con tutte le catene;
    quando ogni giorno l’anima delusa
    sente che sfugge il meglio della vita,
    come sfugge la sabbia tra le dita
    stretta nel cavo della mano chiusa

  5. Chi sono e dove vanno? Dove vanno
    le crëature nomadi? Per quanti
    anni, nel tempo, furono gli amanti
    presi e delusi dall’eterno inganno?
    Ah! Noi saremmo lieti d’un destino
    impreveduto che ce le ponesse
    a fianco, tristi e pellegrine anch’esse
    nel nostro malinconico cammino.

  6. spoglia vana.

    Andrai perfetta dove ti porta
    l’alba fiorita;
    e sarà come tu fossi morta
    per altra vita.

    L’ale! Si muoia, per che morendo,
    sogno mortale,
    s’appaghi alfine questo tremendo
    sforzo dell’ale!

    L’ale! Sull’ale l’uomo sopito,
    sopravvissuto,
    attinga i cieli dell’Infinito,
    dell’Assoluto. ..

    E tu che canti fisso nel sole,
    mio cuore ansante,
    e tu non credi quelle parole
    che disse Dante?

Lascia un commento