PER TE CHE DORMIe SOGNI

Forse stai sognando,nuovi orizzonti, o forse fingi di dormire. per riempire la  testa di immagini colorate e vivaci , chiamami per accendere il motore delle mie giornate vuote perchè è come se tu fossi qui acanto a me, perchè è come averti…….TI DESIDERO 
(Te lo ricordi ancora in quel boschetto erano così  le nostre labbra quel venerdi Santo)

Vorrei che sentissi i miei pensieri, raccogliendoli dalla mia anima, come fiori da un albero,e sentire il loro profumo di vita e di natura   
Mi sento prigioniero di un incubo,e avvolgono questi attimi della mia vita.
La mente vaga affonda in quei momenti belli, intensi.. momenti interminabili,con gli sguardi, le carezze,e quel sentimento che fino a poco tempo fa ci riempiva di passione e desiderio dentro una macchina  il tempo si è fermato nei tuoi occhi, nelle mie mani.
Ci attorniava era tra di noi potevamo toccarlo nella limpida chiarezza dei sentimenti, sussurro di vita nel vortice dei miei ricordi svaniti— ne ho nostalgia .. ti sogno in un deserto di malinconia..
 Mi invadeva un amore irreale, volavo con la mente verso di lei,in mezzo ai torrenti impetuosi del suo corpo  bello intenso ed avvolgente.. destino che alterna sapori di miele e arsenico.Ogni rosa è una lacrima..
                       AMARTI CON PASSIONE E ARDORE   una lacrima;lacrima d'amore
PROVA ad AMARMI HO DENTRO DI ME UN IMMENSO MONDO DA SCOPRIRE E TANTO AMORE DA DARE   …SMAK …SMAK

…SMAK

 

PER TE CHE DORMIe SOGNIultima modifica: 2006-04-19T07:45:00+02:00da granello2
Reposta per primo quest’articolo

17 pensieri su “PER TE CHE DORMIe SOGNI

  1. Ricordo i loro racconti sui tanti morti, sui bombardamenti, sui pidocchi, sulla fame, sulle miserie umane. Sulla ricerca frenetica e inutile della farina e del sale. Del tabacco e delle medicine. Di come, in poco tempo, passarono dal benessere alla disperazione.

    E ricordo anche l’incrollabile fede in Dio di mia nonna, della sua pietà e, nonostante tutto, del suo invincibile ottimismo sulla natura umana: altre generazioni, altre sofferenze, altre storie. Da non dimenticare, da non cancellare nella memoria, da non disonorare con strane teorie revisioniste. Mai.

    PS: il fatto che io, oggi, possa scrivere su questo portale internet, senza nessuna restrizione le mie libere riflessioni sul 25 aprile lo devo anche a coloro che si sono sacrificati per me. (da brani in rete) Baci Manu

Lascia un commento