Nasce L’ALBA in riva al mare

..

 E’ troppo bello essere svegli alle 5 del mattino per assistere alla nascita di un nuovo giorno.

 A quell’ora in riva al mare tutto e solitario, affascinante, accanto all’incantevole mare cristallino tutto molto intimo,

momenti unici e riservati.

Il mare questa mattina è piatto trasparente, calmo, senza onde,non c’è contrasto nel cielo sgombro di nubi, pulito azzurro  e  calmo.

Dal piacevole suono delle piccole onde sulla riva, lascio cullare lentamente anche  i miei pensieri, le mie sensazioni, i miei desideri.

L’aria che si respira al primo mattino è  fresca, pulita, entra nell’anima, e senti la tranquillità assoluta.

Respiro piano dentro di me il  primo canto del giorno.

Guardo il fondo, e vedo anche  le piccole pietruzze e qualche pesciolino vagante.

Nel fondo cerco la sensazione che ho perso.

La  cerco con  la forza più dolce per  la gioia di guardare all’alba con amore.

Appoggio la mano sull’alba che cresce,la sento sotto le  mie mani.  

Vedo le onde muoversi allegre  tra la sabbia e nel silenzio.

Che gioia …     il cielo diventa rossastro .. si leva…..

Inizia di un nuovo giorno.

La vita  si rinnova ci fa sentire di vivere il miracolo della vita del giorno che  rinnova.

Vorrei essere dappertutto e non andare da nessuna parte.

Che meraviglia  poter restare con chi si vuole bene in questi momenti unici e riservati.

Resteranno  nel cuore per sempre, più del tramonto (anche se l’atmosfera e i colori che di quest’ultimo sono magici).

L’alba è l’istante della giornata in cui sento i sensi sintonizzarsi  ai ritmi della natura.

La luce delicata  hanno il potere dell’ attesa di questo nuovo giorno.
Penso all’eccitazione per gli sguardi da incrociare.

Nuda ora m’appare dalle sue grazie, alle labbra  da baciare, alla brezza del mattino

C’è sempre la dolcezza dell’alba, in ognuno di noi….

Nasce L’ALBA in riva al mareultima modifica: 2008-01-28T22:30:00+01:00da granello2
Reposta per primo quest’articolo

12 pensieri su “Nasce L’ALBA in riva al mare

  1. Sapersi emozionare per un’alba di sole…per una canzone…per una poesia…per un fiore donato o una sguardo ricevuto è un dono raro e prezioso e la tua sensibilità è la prova che ancora questo può esistere.
    Il vero nettare della vita è dentro di Te, tutto ciò che ti serve è un viaggio silenzioso verso il tuo essere. E quando trovi il tuo proprio centro hai trovato il centro dell’esistenza.
    Con affetto
    Tiziana

  2. Buongiorno sempre parole dolcissime e bellissime trovo nei tuoi post.
    Adoro anch’io al mattino vedere i primi bagliori dell’alba. E’ uno spettacolo che mi riconcilia con il mondo.

    Ciao Granello,buona giornata.

  3. Caro Fiore
    anche d’inverno vai alla 5 in riva al mare… è proprio passione. Ti invidio, anche se il primo raggio di sole sulle vette innevate della mia terra toglie il fiato!
    Ma mi piacerebbe un sacco anche vedere l’alba al mare d’inverno…. un baciotto Anna

  4. Non sono una spettatrice d’alba, preferisco i tramonti, ma le rare volte che ho assistito al nascere del giorno,ho sempre visto uno spettacolo bellissimo. Vitale.

  5. Le cose più semplici sono anche le più belle. E’ bello incontrare qualcuno che ancora oggi in questo mondo frenetico è capace di gustarsi uno spettacolo come il sorgere del sole… non è certo da tutti!

    Buon fine settimana
    Laura

  6. Senza togliere nulla all’alba sul mare, è così bello anche rivoltarsi nel letto morbido e caldo pensando ” che sfiga quelli che si devono alzare a quest’ora per andare a lavorare”

I commenti sono chiusi.